La tradizionale ospitalità della Costiera merita gli strumenti giusti per vendersi sui portali

Quel ramo del golfo di Salerno che volge a mezzogiorno tra Praiano ed Amalfi, nasconde un ripido incantevole golfo dal nome impegnativo di Furore, l’opposto del carattere dei suoi abitanti dediti alla pesca ed al turismo.

A pochi passi dal mare sulla collina nella contrada detta delle Porpore stava cento anni fa una fattoria completa di mulino, masseria e laboratori artigianali con negozio di fornaio e locanda tabaccheria. Il capofamiglia Alfonso Cavaliere e sua moglie Rosa Gentile ebbero quattordici figli e trasformarono negli anni l’antica casa in una comoda dimora familiare. L’albero che ne ombreggiava la corte le diede il nome: Casa del Melograno. Così ancora oggi la chiamano sui Social e nei centri prenotazione, ed affacciandosi alle sue finestre sul mare nel silenzio di certe mattine sembra di ascoltare le canzoni dei pescatori o la voce del fornaio che avvisava del pane appena uscito dal forno.

Oggi troviamo ad accoglierci Umberto e Virginia, eredi di questa antica storia e felici custodi delle tradizioni di ospitalità della Casa del Melograno. Il turismo internazionale cerca sempre di più questi luoghi dove cultura e natura si intrecciano e si sommano ai sapori e profumi del buon cibo condito dal carattere partenopeo dei suoi abitanti, l’importante però è farsi trovare… preparati!

Perchè se fino a ieri Umberto e Virginia i clienti se li trovavano da soli, oggi tecnologia e comunicazione hanno cambiato profondamente le regole del gioco, ridistribuendo le carte soltanto a chi sa come raccoglierle dal tavolo.

Un po’ ci sono arrivati da soli, un po’ aiutati da amici e dagli stessi clienti, un po’ dalla Associazione Host dell’Ospitalità residenziale Italiana. Tra un social ed un nuovo portale passo dopo passo oggi la Casa del Melograno unisce finalmente arte e tecnologia, promuovendosi e proponendosi online attraverso il Channel Manager su tutti i centri di prenotazione efficienti per il suo mercato, collegato dal Booking Engine anche al suo sito web ed alla stessa pagina Facebook.

Business as usual per chi lavora da sempre in questo mondo complesso della prenotazione online e della comunicazione via Social, ma per tanti operatori e le loro famiglie questi strumenti e questa conoscenza fa la differenza tra guadagno o perdita, bravissimi nel loro lavoro di Host ma troppo spesso ignari dello scenario nel quale devono conquistarsi il proprio spazio di visibilità.

La pagina di Facebook con l\’accesso al Booking Engine

Il Booking Engine della Casa del Melograno

La scheda sul portale dell\’Associazione Hospres

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Cookie Policy - That's Amalfi!